Mar. Lug 5th, 2022

Comprendere la trasformazione digitale della Cina

0Shares
Iscriviti alla newsletter del CeSEM

di Giulio Chinappi

ARTICOLO ORIGINALE

L’articolo che proponiamo tradotto è stato pubblicato dall’accademico cinese Tang Xingtong sulle pagine del numero di maggio del TI Observer, rivista pubblicata dall’Istituto Taihe di Pechino.

La società agraria si concentrava sulla terra e sul lavoro, la società industriale era incentrata sull’acciaio e sul petrolio, ma la società digitale dà la priorità ai dati e alla conoscenza. Come è iniziata la trasformazione digitale, come orientarla nella giusta direzione e quali ruoli può svolgere nella storia dello sviluppo umano?

Trasformazione digitale: una massiccia ristrutturazione sociale

La storia umana è un processo di migrazione.

All’inizio, gli esseri umani migrarono dal mare alla terra e si evolsero in cacciatori-raccoglitori. Successivamente, con l’inizio dell’agricoltura, la migrazione si limitò alla terra fertile e al lavoro agricolo. Con l’avvento dell’era industriale, la manodopera è migrata dalle fattorie alle fabbriche. Questa è nota come “urbanizzazione maestosa” ed è durata quasi 200 anni.

Gli esseri umani stanno ora migrando di nuovo, questa volta passando dal mondo fisico a un regno cibernetico, o un nuovo dominio in cui coesistono sia gli spazi fisici che quelli digitali. Questa nuova migrazione viene definita “trasformazione digitale”.

La digitalizzazione ci trasforma nei seguenti modi. La “governance digitale” è un nuovo modo di amministrazione da parte dei governi; i social network sono diventati nuove piattaforme in cui le persone interagiscono e comunicano tra loro; l’istruzione online è diventata un nuovo modo di trasmettere la conoscenza; la finanza digitale è diventata un nuovo approccio per allocare risorse e facilitare i flussi di cassa; l’e-commerce è una nuova base per condurre affari e fare acquisti; il marketing digitale è un nuovo metodo per diffondere la consapevolezza aziendale; gli appuntamenti online hanno fornito un nuovo posto in cui le persone possono cercare potenziali partner.

La transizione da una società tradizionale a una digitale può richiedere centinaia di anni per essere completata. Molti non sono consapevoli che la società è già nel mezzo di questa trasformazione. Spesso, le persone che lavorano nei settori finanziario e della vendita al dettaglio non comprendono i cambiamenti nell’ambiente aziendale prevalente e possono trovarsi in difficoltà con le sfide poste dall’introduzione di tecnologie dirompenti come Internet.

L’elemento chiave che guida la transizione dal mondo fisico al cyberspazio non è semplicemente l’ascesa di Internet, ma anche la trasformazione che esso opera sulla società in generale.

I cambiamenti nell’ambiente sociale portano inevitabilmente a un cambiamento del registro sociale. Le regole che governano la società umana tradizionale potrebbero non funzionare per quella digitale. Pertanto, è necessario riconsiderare o ricostruire gli approcci tradizionali alle percezioni del mondo nell’era digitale.

Nel prossimo futuro, per rafforzare la propria competitività e conquistare una posizione favorevole, è fondamentale familiarizzare con il nuovo contesto sociale e le regole che regolano la società digitale.

Alcuni osservatori ritengono che padroneggiare le applicazioni dei social media come WeChat, Douyin (TikTok), Taobao e Weibo equivalga a padroneggiare la governance digitale. Tuttavia, questa è un’illusione.

L’analogia seguente illumina la contraddizione tra padronanza tecnica e contesto sociale. Un giovane, che vive in una prateria, viene addestrato per diventare un abile cavaliere. Poi un giorno viene trasferito su un’isola. In questo “nuovo mondo”, deve cambiare idea e acquisire la capacità di remare su una barca e pescare per sopravvivere. Per l’umanità, abitare la nuova “isola” digitale richiede l’adattamento e l’assimilazione di questo nuovo ambiente.

Sebbene sia la tecnologia che il mondo reale siano in continua evoluzione, l’umanità cambia poco. Le persone fanno tutto per uno scopo specifico, che si tratti di un mondo fisico o informatico. Ad esempio, gli amanti dell’auto mettono a punto i loro motori per far sentire la loro presenza. Allo stesso modo, molti social influencer utilizzano filtri di bellezza per migliorare il proprio aspetto durante lo streaming live. Un altro esempio si trova nel mantenimento delle relazioni interpersonali. Nel mondo fisico, le persone spesso offrono agli ospiti una cena o un drink. Sulle piattaforme dei social media, le persone potrebbero sentirsi obbligate a mettere “mi piace” o commentare storie o post condivisi dai loro amici per mantenere le proprie reti sociali. Il mancato mantenimento di queste reti sociali fisiche o virtuali riduce la nostra posizione sociale. La stessa analogia vale per le attività promozionali al dettaglio. Nell’era digitale, lo streaming live e/o il video marketing di breve durata sostituiscono i metodi tradizionali per aumentare il traffico dei clienti con volantini distribuiti fisicamente. Indipendentemente dal metodo scelto, l’obiettivo rimane quello di attirare più clienti.

I vantaggi sociali e commerciali derivanti dalla comprensione delle regole che governano la società digitale consentono ai professionisti di accumulare vantaggi e raccogliere ricompense più ricche.

Iniziare il viaggio della trasformazione digitale sulla strada giusta

La trasformazione dei mercati del lavoro è un’altra area chiave del futuro digitale. Supponiamo che tuo figlio si sia laureato di recente in un’università e abbia ricevuto offerte di lavoro dalle seguenti organizzazioni: (a) una filiale di una grande banca, (b) una stazione televisiva locale, (c) una scuola media o (d) una filiale di un grande fornitore di energia. Quale consiglieresti? Su cosa basi la tua raccomandazione? Stipendio e vantaggi? Opportunità di crescita? Per formulare una raccomandazione saggia, i candidati avranno bisogno di una chiara comprensione della divisione sociale del lavoro nell’era digitale.

Mettendo da parte considerazioni etiche e politiche, diventa evidente che le quattro organizzazioni che offrono lavoro a un neolaureato ricoprono essenzialmente lo stesso ruolo sociale di agente o canale intermediario.

Sia i sistemi commerciali che quelli sociali iniziano con produttori i cui prodotti includono beni fisici e qualsiasi forma di servizio, come l’istruzione. All’altra estremità ci sono i consumatori che ricevono i loro prodotti attraverso un canale intermediario, tradizionalmente svolto da account manager, insegnanti, venditori, ecc.

Può anche essere un’organizzazione, come un grande magazzino, una banca (succursale o sub-filiale) o un distributore di energia. Questi ruoli intermedi sono nati tra i limiti di tempo e spazio dell’età agricola e industriale.

Con l’avvento dell’era digitale, tali limitazioni iniziano a sgretolarsi a causa di diversi cambiamenti del gioco, tra cui il Metaverso, l’intelligenza artificiale e l’Internet delle cose. Con la tecnologia al galoppo, è probabile che queste limitazioni svaniscano presto. Le grandi ondate di tecnologia finiranno per spazzare via molte organizzazioni e posti di lavoro creati a causa dei limiti di tempo e spazio.

Una stazione televisiva è un canale per la trasmissione di programmi al pubblico. Pertanto, gli spettatori non si riuniscono presso le emittenti locali per guardare la televisione. Se una stazione televisiva in una città a livello di prefettura fornisce programmi con scarso scopo, perderà presto pubblico e inserzionisti e alla fine fallirà.

Gli insegnanti sono onorati come gli ingegneri dell’animo umano, ma anche loro sono agenti intermediari per la diffusione della conoscenza. In età agricola, gli insegnanti fornivano conoscenza, come intermediari, alla popolazione più o meno allo stesso modo in cui una cooperativa di marketing distribuiva generi alimentari ai residenti locali. All’epoca, la richiesta di insegnanti era alta a causa dei limiti di tempo e spazio e, quindi, di informazioni.

Nell’era digitale, tali limitazioni non sono più un problema, soprattutto ora che le tecnologie di realtà virtuale (VR) e realtà aumentata (AV) si stanno diffondendo. Alcuni insegnanti ben preparati sono in grado di diffondere la conoscenza ai bambini che possono accedere alle informazioni su qualsiasi disciplina semplicemente collegandosi a Internet e indossando una serie di apparecchiature di comunicazione del metaverso. In questo contesto, anche gli insegnanti delle aree remote e con meno risorse devono migliorare le proprie capacità di insegnamento e modificare i propri approcci didattici per adattarsi alla tendenza digitale.

Gli insegnanti hanno bisogno di aggiornare e migliorare costantemente le loro competenze chiave. Ad esempio, se un insegnante non è in grado di padroneggiare l’insegnamento online tramite streaming live o video online, la qualità e l’efficienza dell’insegnamento risulteranno notevolmente ridotte. Secondo un rapporto precedente, negli ultimi anni, gli studenti di 248 scuole superiori in aree colpite dalla povertà hanno frequentato lezioni in live streaming contemporaneamente alla prestigiosa Scuola Superiore numer 7 di Chengdu. Se Confucio fosse vissuto nell’era digitale, anche lui sarebbe stato felice di trasmettere in streaming il suo insegnamento.

La società deve pensare fuori dagli schemi e dare uno sguardo nuovo all’occupazione nella nuova era da una prospettiva digitale. La mancata comprensione di come funziona il mondo digitale interromperà sicuramente la pianificazione individuale e di gruppo, nonché la propria vita sociale e le prospettive di carriera.

La società digitale è la chiave per la prosperità delle imprese e delle nazioni per i prossimi secoli. Vale quindi la pena approfondire le regole del mondo digitale.

Dalla mia esperienza in conferenze all’estero e scambi internazionali, è diventato evidente che le due principali economie digitali, Cina e Stati Uniti, stanno ottenendo risultati molto migliori di altre. I Paesi e le regioni europee hanno incontrato difficoltà nello sviluppo di una società digitale avanzata a causa, tra l’altro, di fattori demografici e geografici. Negli ultimi anni, la Cina è riuscita a seguire rapidamente la trasformazione digitale grazie a tre importanti contributi: lo spirito di innovazione e la pratica nel settore di Internet, la guida politica nazionale e la comunicazione e l’infrastruttura digitale all’avanguardia.

In quanto tale, la trasformazione digitale della Cina ha iniziato a influenzare le tendenze globali. Dopo anni di pratica, la Cina sta ora esportando la sua esperienza digitale e il suo talento nei Paesi del sud-est asiatico, come Singapore, Indonesia e Thailandia. Integrando l’intelligenza artificiale, l’analisi del software, l’apprendimento automatico, ecc., la tecnologia digitale cinese, che può creare simulazioni digitali per prevedere le prestazioni di un prodotto o processo industriale, ha affinato il vantaggio competitivo del settore manifatturiero cinese, consentendo al Paese di acquisire facilmente la conoscenza e i processi di produzione industriale che le fabbriche occidentali hanno accumulato nel secolo scorso.

Uno dei miei colleghi stranieri ha commentato che la guerra commerciale sino-americana potrebbe non essere necessaria, ma che la lotta per la tecnologia digitale tra i due Paesi deve essere cobattuta senza paura. Sono d’accordo con questa valutazione. La concorrenza nel commercio internazionale basato su container nell’era industriale è caduta nel dimenticatoio. La nuova concorrenza combattuta da aziende cinesi, come Huawei, sta facendo da cornice al futuro. Se un Paese vince la competizione nella categoria della tecnologia dei container ma fallisce nella trasformazione digitale, la sua vittoria equivale comunque a una perdita netta.

La società agraria si concentrava sulla terra e sul lavoro, la società industriale era incentrata sull’acciaio e sul petrolio, ma la società digitale dà la priorità ai dati e alla conoscenza. La logica centrale della trasformazione digitale consiste nell’utilizzare le risorse di dati all’interno e all’esterno di un’organizzazione o di un Paese per risolvere problemi reali e creare valore per la società. È così che si conquista il futuro.

0Shares