Ven. Gen 28th, 2022

SPECIALE PLENUM PCC | Il Plenum traccia la strada per il ringiovanimento nazionale

Iscriviti alla newsletter del CeSEM

di Tao Wenzhao | China Daily | 22 novembre 2021

Nota del redattore: la Risoluzione del Comitato Centrale del Partito Comunista Cinese sui principali risultati e l’esperienza storica del Partito nel secolo scorso, adottata dalla recente Sesta Sessione Plenaria del XIX Comitato Centrale del PCC, è un piano d’azione mirato a realizzare il sogno cinese di ringiovanimento nazionale. In che modo la risoluzione guiderà la nazione in avanti?

La sesta sessione plenaria del XIX Comitato Centrale del Partito Comunista Cinese, tenutasi dall’8 all’11 novembre, ha passato in rassegna i principali risultati e l’esperienza storica del Partito nel secolo scorso e ha affermato che è necessario adempiere a compiti importanti per sviluppare il socialismo con caratteristiche cinesi nella nuova era e aiutare il paese a raggiungere la modernizzazione socialista.

Di conseguenza, la risoluzione adottata dalla sesta sessione plenaria affermava che il Partito doveva rafforzare la sua consapevolezza della necessità di mantenere l’integrità politica, pensare in termini di grande respiro, seguire il nucleo dirigente e mantenersi allineato con la leadership centrale del Partito, rimanere fiducioso nel percorso, teoria, sistema e cultura del socialismo con caratteristiche cinesi, e sostenere la posizione centrale di Xi Jinping nel Comitato Centrale del Partito e nel Partito nel suo insieme, nonché l’autorità del Comitato Centrale del Partito e la sua leadership centralizzata e unificata.

Maggiore capacità di riformare e migliorare

La risoluzione ha anche affermato che il Partito ha rafforzato la sua capacità di riformarsi e migliorarsi, di affrontare le principali sfide, di mantenere il proprio vigore e vitalità e di guidare il popolo a realizzare il sogno cinese di ringiovanimento nazionale.

Pur sottolineando l’importanza dello sviluppo politico e della costruzione del Partito, la sesta sessione plenaria ha adottato una risoluzione storica

Risoluzione sui principali risultati e l’esperienza storica del Partito nel secolo scorso

solo per la terza volta nella sua storia. Tuttavia, questa risoluzione differisce dalle due precedenti risoluzioni.

La risoluzione su alcune questioni nella storia del nostro partito è stata adottata nel 1945 e la risoluzione su alcune questioni nella storia del nostro partito dalla fondazione della Repubblica popolare cinese nel 1981. Le due risoluzioni analizzano le cause profonde dei gravi problemi affrontati dal Partito e gli errori che ha commesso, e valutano obiettivamente grandi eventi e cifre. Hanno unificato il Partito nel pensiero e nell’azione in momenti storici chiave e hanno svolto un ruolo guida chiave nel portare avanti la causa del Partito e del popolo.

Al contrario, il titolo della terza risoluzione storica non include la parola “questioni” o “domande”, indicando che il Partito si impegnerà a compiere maggiori sforzi per avanzare con decisione sulla strada del socialismo con caratteristiche cinesi.

Salutando i successi del Partito durante i suoi 100 anni di storia, il sesto plenum ha osservato che gli sforzi del Partito e del popolo nel secolo scorso rappresentano il capitolo più magnifico dei 5000 anni di storia della Cina.

La risoluzione ha suddiviso i risultati del Partito in quattro parti, sulla base dei principali compiti svolti in un determinato periodo.

Il Partito ha condotto il popolo a combattere battaglie sanguinose con incrollabile determinazione, ottenendo grandi successi nella nuova rivoluzione democratica.

La gente ha lavorato diligentemente per costruire una Cina più forte, ottenendo un grande successo nella rivoluzione e nella costruzione socialista. Il Partito ha guidato il popolo a liberare la mente e ad andare avanti, ottenendo un grande successo nella riforma, nell’apertura e nella modernizzazione socialista.

Il Partito ha anche rafforzato la fiducia in se stessi e l’autosufficienza tra la gente e ha promosso l’innovazione sulla base di ciò che ha funzionato in passato, determinando così un grande successo per il socialismo con caratteristiche cinesi nella nuova era.

La risoluzione mette in evidenza anche i risultati conseguiti dal PCC dopo il 18° Congresso nazionale del Partito, tra cui il sostegno allo sviluppo economico, l’approfondimento delle riforme e l’apertura, lo svolgimento del lavoro politico, l’istituzione di una governance basata sul diritto, la promozione del progresso culturale e lo sviluppo sociale, una migliore protezione dell’ambiente e dell’ecologia, salvaguardare la sicurezza nazionale, sostenere la politica “un Paese, due sistemi” e promuovere la riunificazione nazionale.

Marxismo del 21° secolo

Xi Jinping, segretario generale del Comitato Centrale del PCC, attraverso una valutazione meticolosa e una profonda riflessione su una serie di importanti questioni teoriche e pratiche riguardanti la causa del Partito e del Paese nella nuova era, ha presentato una serie di nuove idee originali, pensieri e strategie sulla governance nazionale che ruotano attorno alle principali questioni dei nostri tempi: che tipo di socialismo con caratteristiche cinesi dovremmo sostenere e sviluppare in questa nuova era, che tipo di grande Paese socialista moderno dovremmo costruire e che tipo di partito marxista esercitare una governance a lungo termine che dovremmo sviluppare, nonché come dovremmo comportarci per raggiungere questi compiti.

“Questo è il marxismo della Cina contemporanea e del 21° secolo”, come diceva la risoluzione. Ha sottolineato il significato storico del pensiero di Xi Jinping sul socialismo con caratteristiche cinesi per una nuova era, poiché incarna il meglio della cultura e dell’ethos cinesi dei nostri tempi e rappresenta una nuova svolta nell’adattamento del marxismo al contesto cinese.

Il sesto plenum ha anche evidenziato l’importanza degli sforzi del Partito nel secolo scorso da cinque prospettive. Il PCC ha trasformato radicalmente il futuro del popolo cinese, ha aperto la strada giusta per raggiungere il ringiovanimento nazionale, ha dimostrato la forte vitalità del marxismo, ha prodotto una profonda influenza sul corso della storia mondiale ed è diventato un precursore dei tempi.

In particolare, il Partito ha anche guidato le persone nell’intraprendere un nuovo percorso verso la modernizzazione, creando un nuovo modello per il progresso umano e ampliando i canali per i Paesi in via di sviluppo per raggiungere la modernizzazione.

Il sesto plenum ha affermato che il Partito ha accumulato una preziosa esperienza storica nel secolo scorso in 10 aspetti: sostenere la leadership del Partito, mettere le persone al primo posto, promuovere l’innovazione teorica, rimanere indipendente, seguire il percorso cinese, mantenere una visione globale, aprire nuove strade, difendendoci, promuovendo il fronte unito e rimanendo impegnati nell’autoriforma.

Tesori intellettuali costruiti con il duro lavoro

Questi 10 aspetti erano in linea con il discorso di Xi per celebrare il 100° anniversario della fondazione del PCC il 1 luglio. Questi sono tesori intellettuali accumulati attraverso gli sforzi congiunti del Partito e del popolo, e li ispireranno a costruire una grande nazione socialista moderna a tutti gli effetti e a realizzare il ringiovanimento nazionale.

I successi del Partito negli ultimi 100 anni lo hanno aiutato ad andare avanti nel suo tentativo di costruire un futuro migliore per il Paese e le persone. Le risoluzioni storiche adottate dal Partito nel 1945 e nel 1981 hanno contribuito a unire l’intero Partito, gli hanno permesso di emergere vittorioso nella rivoluzione e hanno costruito consensi tra tutti i suoi membri.

La nuova risoluzione storica aiuterà il Partito a rimanere fedele alla sua missione fondatrice e a lavorare per costruire un futuro ancora migliore per il Paese e per il popolo e a compiere maggiori sforzi per realizzare il secondo obiettivo centenario di sviluppare la Cina in un grande Paese socialista moderno che sia prospero, forte, democratico, culturalmente avanzato, armonioso e bello, e che raggiunga il ringiovanimento nazionale.

L’autore è vicepreside della School of Marxism Studies della Renmin University of China.
Le opinioni non riflettono necessariamente quelle di China Daily.

Traduzione redazione Cesem