Mar. Lug 5th, 2022

DAL SITO DI FRANCO CARDINI | UN APPELLO

0Shares
Iscriviti alla newsletter del CeSEM

Minima Cardiniana 383/6 | Un appello (francocardini.it)

A questo punto dei nostri appuntamenti settimanali c’è quasi sempre la rubrica Libri Libri Libri.
La sostituiamo stavolta con un breve ma energico appello. Diciamo pure una chiamata.
La casa editrice “La Vela” di Lucca ha edito una quindicina di giorni fa un libro a cura di Franco Cardini, Fabio Mini e Marina Montesano. Il titolo è Ucraina 2022. La Storia in pericolo. Si tratta della raccolta di una venticinquina di saggi originali di autori sempre seri e competenti, in qualche caso noti e autorevoli: da Luciano Canfora a Massimo Cacciari, da Eugenio di Rienzo a Diego Fusaro, da Moni Ovadia a Roberto Mancini, da Marco Di Branco a Francesco Borgonovo ed altri. Varie decine di copie del libro sono state inviate alla stampa italiana.
Fino ad oggi, nessuna reazione ufficiale. Un silenzio eccessivo, visti i nomi in copertina. Un silenzio voluto, imposto, programmato. Un silenzio che sa di minaccia.
Dovete reagire. Dobbiamo reagire. Non possiamo consentire alla Congiura del Silenzio di aver tanto facile vittoria contro un libro importante e un gruppo di autori tanto prestigiosi da costituire, con la loro stessa presenza, un avvenimento. Il libro è espressione di assoluta libertà. Nessuno lo ha finanziato. L’aspetto morale di tutto ciò è un valore aggiunto.
Vi chiediamo di procurarvelo presso i Vostri librai di fiducia, sugli store online o direttamente sul sito dell’editore, in modo da diffonderne l’esistenza e le tesi, che del resto non sono affatto univoche. Vi chiediamo di contribuire alla sua diffusione con tutti i vostri mezzi. Sarà un atto di ribellione contro la notte che avanza.

Ucraina 2022. La Storia in pericolo
a cura di Franco Cardini, Fabio Mini e Marina Montesano

Con saggi di Massimo Cacciari, Moni Ovadia e Luciano Canfora
Collana “Controvento”
Formato 14×20,5
368 pagine, euro 24,00
ISBN 979-12-80920-02-7

Non è un soltanto un libro: è quasi una missione militare di salvataggio come quelle in cui degli ignari innocenti sono tenuti in ostaggio da malfattori, ricattatori o terroristi. Qui gli ostaggi sono la Storia e la buona fede di chi la studia. C’è il pericolo che la storia della guerra in Ucraina possa essere ricostruita e appresa basandosi soltanto su una narrazione faziosa, magari a fin di bene, ma non equa, non oggettiva e quindi iniqua, fuorviante e dannosa per le stesse vittime. Di questa missione di salvataggio, quasi impossibile, si sono incaricati un gruppo di studiosi, pensatori, storici ed esperti uniti soltanto dalla ricerca della chiarezza e dalla volontà di offrire valutazioni e non solo opinioni. Non ci sono interessi di parte da favorire, pupi da istruire, persone da convincere o potenti da incensare e neppure “timore di pena o speranza di ricompensa, ma soltanto intima persuasione della intrinseca necessità” della missione da compiere.

Gli autori: Pietro Andrea Annicelli, Ugo Barlozzetti, Paolo Becchi, Alessandro Bedini, Carlo Bellinzona, Daniela Bolognesi Piani, Francesco Borgonovo, Alberto Bradanini, Giovanni Buccianti, Massimo Cacciari, Luciano Canfora, Franco Cardini, Claudio Carpini, Alberto Castaldini, Marco Di Branco, Eugenio Di Rienzo, Diego Fusaro, Claudio Gallo, Chiara Madaro, Roberto Mancini, Mohammad Masjed Jamei, Fabio Mini, Marina Montesano, Antonio Musarra, Moni Ovadia.

0Shares