Lun. Ott 3rd, 2022

Lukashenko ai popoli dell’Occidente: “I vostri soldi sono spesi per il solito genocidio”

0Shares
Iscriviti alla newsletter del CeSEM

Lukashenko to peoples of West: ‘Your money is spent on ordinary genocide’ (belta.by)

Durante la cerimonia in occasione del 77° anniversario della Grande Vittoria al Monumento alla Vittoria a Minsk il 9 maggio, il presidente bielorusso Aleksandr Lukashenko si è rivolto ai popoli dei paesi occidentali; il capo dello Stato ha osservato che i bielorussi e i popoli fraterni ricordano e comprendono il significato della Grande Vittoria non solo nelle loro vite, ma anche nel destino del mondo.

Apprezziamo questa pagina di storia, manteniamo nei nostri cuori il dolore delle sconfitte e l’orgoglio per i nostri gloriosi vincitori. Semplicemente non ne abbiamo il diritto e non possiamo dimenticarlo“, ha sottolineato Aleksandr Lukashenko. “Pertanto, rivolgendomi alle generazioni moderne, rivolgo anzitutto il mio messaggio a coloro che vivono nella nebbia della menzogna e dell’inganno, che sono privati dell’opportunità di studiare la vera storia della Seconda Guerra Mondiale e della Grande Guerra Patriottica nelle scuole; quelli che hanno veterani delle SS e neofascisti in marcia per le strade delle città. Rivolgo questo messaggio a nome del popolo bielorusso a coloro che hanno cancellato il Giorno della Vittoria, che stanno distruggendo monumenti ai liberatori caduti e, soprattutto, ai soldati sovietici“.

Conoscendo e comprendendo il posto della Bielorussia e il mio posto nel moderno sistema di coordinate, tuttavia, come rappresentante del popolo vittorioso, mi rivolgo ai popoli dei paesi occidentali. Sottolineo che oggi è a voi che mi rivolgo, persone come noi. I vostri politici hanno lavorato duramente per farvi dimenticare a chi il mondo deve la liberazione dal fascismo. Oggi, non molte persone che vivono fuori dalla Bielorussia e dalla Russia sanno che la seconda guerra mondiale è stata vinta dai soldati sovietici, dall’Unione Sovietica, che il Secondo Fronte, di cui oggi si parla molto in Occidente, fu aperto solo nell’estate del 1944 quando fu assicurata la vittoria dell’URSS“, ha detto il presidente.

Il capo di stato ha osservato che l’avanzata vittoriosa dell’Armata Rossa – che ha portato alla sconfitta della Germania nazista – non importa quanto possa sembrare strana oggi ma è stata vista come una minaccia dai potenti del mondo. Pertanto, hanno immediatamente stabilito un percorso per denigrare e demonizzare l’Unione Sovietica e il mondo slavo.

Anche se dopo il vittorioso maggio, l’Unione Sovietica, gli Stati Uniti e gli altri vincitori insieme, hanno emesso il verdetto unanime sul nazismo a Norimberga, tutti erano convinti che l’ideologia disumana della superiorità razziale fosse stata schiacciata e che la sua ombra nera non si sarebbe mai più sollevata sul nostro pianeta. Ma quello che vediamo oggi: la lotta medievale per i territori e le risorse continua; solo che le crociate sono state sostituite con l’espansione dei fondi esteri. Ora stiamo assistendo alla stessa vecchia aggressione, ora sotto gli slogan dei diritti umani e una sorta di sviluppo sostenibile“, ha affermato il leader bielorusso.

Secondo lui, infatti, i politici occidentali non vogliono ammettere che miliardi di persone sulla Terra vivono da secoli secondo le proprie leggi. Per creare il mondo a propria immagine, l’Occidente sta cercando di indebolire coloro che vivono e pensano diversamente.

Rivolgendomi ai popoli dell’Occidente, voglio dire: non siate così ciechi da non comprendere tutte le ramificazioni mostruose dei tentativi falliti di riorganizzare con la forza Libia, Iraq, Siria, Afghanistan e altri paesi. Tutto questo è accaduto di recente . Ci sono riusciti? La democrazia sulle ali dei caccia della NATO ha portato a questi paesi solo dolore e sofferenza, vittime e distruzione, caos economico e qualsiasi mancanza di prospettive. Nessun governo fantoccio che tu hai portato al potere è riuscito a trasformare i loro paesi in un oasi fiorita. Voglio che voi, i popoli dell’Occidente, gente comune a Parigi e Berlino, Varsavia, New York, Bruxelles, Amsterdam, sognando un Sahara verde, di salvare le foreste amazzoniche e di nutrire i bambini dell’Africa, sappiate che il vostro soldi, molti dei tuoi soldi vengono spesi per il genocidio della maggior parte delle varietà da giardino“, ha detto Aleksandr Lukashenko.

Il presidente ha affermato che i politici occidentali hanno tenuto all’oscuro i loro cittadini sulle vere ragioni degli eventi in Jugoslavia, Libia, Iraq, Afghanistan e ora in Ucraina.

Le esplosioni deflagrano e la gente muore, oggi, sulla terra sofferente. I cosiddetti battaglioni nazionalisti stanno sterminando la loro gente per motivi etnici. Ma l’Occidente collettivo chiama aggressori Mosca e Minsk. Ecco perché sta cercando di cancellare la nostra cultura, la cultura russa, la lingua e le tradizioni secolari della storia”, ha aggiunto il capo di stato. “Non sorprende che noi, bielorussi, condividiamo con i russi l’onere di sanzioni e restrizioni illegali, dalle quali voi, comuni europei e americani, subirete più danni di noi. Vi state già riprendendo. Ma questo è solo l’inizio“.

Aleksandr Lukashenko ha osservato che la maggior parte dei cittadini del mondo è a favore di un mondo nuovo, giusto, senza discriminazioni e sanzioni; un mondo in cui tutti i popoli siano liberi ed uguali ed in cui i problemi vengano risolti attraverso il dialogo.

Ma i vostri governi non vi diranno mai la vera verità“, ha detto.

0Shares