M. Costa, S. Vernole, A. Turi – Lo Xizang (Tibet) e la nuova Via della Seta, Anteo Edizioni, 2016

Lo-Xizang-e-la-nuova-Via-della-Seta-Copertina

Uscito per i tipi di Anteo Edizioni il nuovo volume sul Tibet scritto da tre ricercatori del Centro Studi Eurasia e Mediterraneo insieme a Matteo Scarinci. Il libro Lo Xizang (Tibet) e la nuova via della seta segue dopo un anno l’uscita di Alla scoperta del Tibet, edito sempre da Anteo Edizioni.

Acquista il volume

Il Tibet, più correttamente definito Xizang, è una regione al centro di una polemica ormai decennale. Dominio lamaista fino agli Anni Cinquanta, è in seguito divenuta una regione autonoma in seno alla Repubblica Popolare Cinese. Da allora ha compiuto un delicato percorso volto a garantirle un pieno e robusto sviluppo che tuttavia ne salvaguardi anche le peculiarità culturali e religiose. Oggi si può dire che l’obiettivo sia stato raggiunto: il Tibet è infatti una regione chiave a livello euroasiatico per implementare e portare avanti anche il cosiddetto progetto di “Nuova Via della Seta” proposto dal Presidente cinese Xi Jinping.

Ma qual è stato il cammino che il Tibet ha dovuto affrontare per raggiungere questo traguardo? E soprattutto quali sono state le insidie che di volta in volta si è trovato ad affrontare? Dalla controversia sul “culto proibito” di Dorje Shugden da parte del Dalai Lama, che ha messo fortemente in crisi l’autorità e la credibilità di quest’ultimo e quindi anche la sua influenza sul Tibet, al delicato compito di mantenere vive ed intatte le antiche tradizioni immortalate dall’epica tibetana, si può tranquillamente dire che quello del Tibet verso lo sviluppo e la modernità sia stato un cammino contrassegnato da infinite asperità.

CAPITOLI

1 La controversia del Dorje Shugden, Marco Costa – pag. 23
2 Giuseppe Tucci e le religioni del Tibet, Marco Costa – pag. 43
3 Alexandra David-Néel tra antico Tibet e nuova Cina, Marco Costa – pag. 57
4 Il mito della Shambala rossa e la diffusione del Buddhismo tibetano in Asia centrale, Marco Costa – pag. 67
5 Il generale Li Fen-Tsu e la liberazione del Tibet, Marco Costa – pag. 89
6 Lo sviluppo e il progresso in Tibet rappresentano il risultato inevitabile della storia, Stefano Vernole – pag. 103
7 Le perle della contea di Maizhokungaar, Andrea Turi – pag. 117
8 Treni, tè e cavalli sulla Via della Seta meridionale, Andrea Turi – pag. 133
9 Tè, Thangka, concili e forum, Andrea Turi – pag. 147
10 Zhang Qian, il diplomatico che divenne esploratore, Andrea Turi – pag. 159
11 L’epopea di Gesar di Ling, Andrea Turi – pag. 177
12 Il Panchen Lama concede l’iniziazione di Kalachakra: evento storico del Tibet moderno, Marco Scarinci – pag. 185
13 Nuovi conflitti tra il lignaggio Karma Kagyu e il Dalai Lama, Marco Scarinci – pag. 191
14 Monache femministe a Larung Gar. Il problema dell’ordinazione monastica femminile, Marco Scarinci – pag. 197
15 Il futuro del Tibet e il progetto One Belt One Road, Stefano Vernole – pag. 205
16 Via della Seta terrestre: una storia di civiltà e progresso, Stefano Vernole – pag. 197
17 Nuova Via della Seta terrestre: tra Europa e Asia, Stefano Vernole – pag. 229
18 Nuova Via della Seta, tra economia e cultura, Stefano Vernole – pag. 245
19 Albert Ettinger: “Tibet libero? Rapporti sociali e ideologia nel Paese del lamaismo reale”, Zambon, Francoforte sul Meno, 2016, A cura di Stefano Vernole – pag. 261
20 Lo sviluppo del Tibet/Xizang e la Nuova Via della Seta, Stefano Vernole – pag. 267

Lo Xizang (Tibet) e la nuova via della seta pubblicizzato sulle pagine de Il Messaggero di Roma

messaggero.tibet-page-001